IL MARMO

IL MARMO

09/02/2017 - DETTAGLI E CARATTERISTICHE

Il marmo si forma attraverso un processo metamorfico, messo in atto da rocce sedimentarie, che genera una completa ricristallizzazione del carbonato di calcio, dando luogo ad un vero e proprio mosaico di cristalli di calcite (minerale). 
La combinazione della temperatura e della pressione, durante la trasformazione della roccia sedimentaria in marmo, conduce alla progressiva obliterazione delle strutture inizialmente presenti nella roccia, con la successiva distruzione di qualsiasi possibile stratificazione, presente nella roccia originaria. 
Sicuramente il colore del marmo dipende dalla presenza d'impurità minerali, quali: l'argilla, il limo, la sabbia, gli ossidi di ferro, i noduli di selce, ecc...
Durante la metamorfosi, le impurità vengono spostate a causa della pressione e del colore. In particolare i marmi bianchi sono esito della metamorfosi, posta in atto da rocce calcaree, prive d'impurità. Questa è una breve descrizione inerente al processo di metamorfosi caratterizzante il marmo.